Sere anguste

Sere anguste

Tergicristalli come braccia tese,
Rami stremati,
Ombrelli dalle costole spezzate
Ad aggirare il tramonto,
Con trucchi di bassa lega e bugie permalose.
Un’indole più adatta alla perplessità 
Che all’inganno.
 
Sono questi i nostri compagni
D’avventate
Invernali vanterie,
 
In queste sere anguste.
Più cenere che fiamma,
Più strepito
Che bisbiglio,
Più arrivederci
Che buonanotte.

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.